Come fare una prima analisi di un sito web visiva

Neamedia Web Agency

Milioni di siti web sono disponibili sulla rete e la maggior parte di questi è indicizzata sui motori di ricerca. Ogni volta che effettui una ricerca richiami, nelle pagine dei risultati, quelle che dovrebbero essere le migliori proposte disponibili.

Di qui la corsa all'indicizzazione: tutti vogliono essere primi nella lista e, in generale, si concentrano su cura dei dettagli tecnici, inserimento di chiavi strategiche e utilizzo, a volte maniacale, di sistemi automatizzati che promettono di realizzare analisi (o audit) eccellenti e svelarci i trucchi per rendere il nostro prodotto infallibile e altamente indicizzabile.

Ma è davvero tutto qui? Codici e tecnicismi?

Spesso perdiamo la visuale complessiva delle cose, dimenticando che il vero metro finale di giudizio di un prodotto professionale è l'utente che lo consulta!

Che impressione potrà avere nel navigarlo? Troverà utili ed esaustivi i contenuti, accattivanti la forma e le immagini, gradevole l'esperienza di navigazione complessiva? In definitiva, tornerà a visitarti?

A questo punto ti svelo un segreto: tu stesso sei un utente! Quindi perché non utilizzare la tua percezione per effettuare una prima analisi generale?

Non mi riferisco al tuo sito, probabilmente saresti poco obiettivo, ma ti invito a fare una ricerca su un motore, utilizzando uno o più termini affini al tuo lavoro o per i quali vorresti essere rintracciato dagli utenti, e a porti le domande che ti suggerisco di seguito per capire meglio se il sito che stai navigando rispecchia le tue esigenze da utente. Le considerazioni che ne trarrai saranno ottimi spunti per migliorare il tuo sito, se ne hai uno, o la tua idea da sviluppare.

Partiamo dunque!
 

Passo 1) Avvia la tua ricerca e apri il risultato che più cattura la tua attenzione

  • Perché tra i 10 risultati disponibili in prima pagina hai scelto proprio quello? Forse il titolo è particolarmente accattivante o la descrizione corrisponde esattamente a quello che cercavi?
  • In quale posizione è collocato? Non necessariamente avrai scelto il primo risultato disponibile; il fatto che un sito sia in alto non necessariamente deve soddisfare appieno le tue esigenze.
Prendi in considerazione solo i risultati organici (ossia quelli non oggetto di campagne pubblicitarie a pagamento) che il motore ti propone nella prima pagina. Se non trovi proposte interessanti puoi passare ai risultati della seconda pagina.
 

Passo 2) Accedi alla homepage del sito che hai scelto tramite un pc

  • Quanto tempo ho impiegato a caricare la home? L'attesa è stata breve o il sito è troppo lento?
  • Il proprietario del sito, quindi il nome del professionista o dell'azienda, è ben in mostra?
  • Il logo che rappresenta l'azienda è ben visibile in alto? È professionale ed intuitivo?
  • La mission (ossia il "cosa facciamo") è chiara e intuitiva?
  • Il menu è ben organizzato o troppo esteso e con troppe gerarchie?
  • Dalla homepage è possibile accedere velocemente ai diversi servizi proposti nelle pagine interne tramite icone o link?
  • Il contenuto della homepage è equilibrato? La home è eccessivamente carica oppure povera di contenuti?
  • I recapiti dell'azienda sono disponibili in tutte le pagine?

Potrà inizialmente sembrarti banale ma le considerazioni che verranno fuori da questi quesiti potranno essere un prezioso aiuto nel riorganizzare i tuoi contenuti.
 

Passo 3) Naviga nelle pagine interne del sito web

  • Le pagine dei servizi sono ben articolate ed esaustive o elencano brevemente l'offerta dell'azienda?
  • Sono disponibili approfondimenti, dettagli, allegati da scaricare?
  • Sono presenti risorse grafiche, link, video esplicativi?
  • C'è una pagina dedicata ai contatti con un form per inoltro richieste?
  • Il numero di telefono è presente e in vista?
  • Esiste una pagina "chi siamo" fatta ad arte?
  • Esiste una mappa con la collocazione dell'azienda e accesso veloce a mappe navigabili?
  • Dove trovi le informazioni migliori? Sono facili da reperire o devi spulciarle nel menu?
  • Le pagine sono ben formattate? Il testo è valorizzato da un font leggibile, grassetti e corsivi?
Le modalità di stesura dei tuoi contenuti sono la parte fondamentale e principale del lavoro. Non trascurare mai la possibilità di fare sempre meglio di quello che già hai.
 

Passo 4) Ora accedi allo stesso sito tramite il tuo smartphone

  • Il caricamento della home è veloce?
  • Il testo del sito ha una dimensione adeguata al supporto che stai utilizzando?
  • Il menu è semplice da consultare?
  • Ci sono rimandi veloci e intuitivi alle pagine principali?
  • È presente un numero di telefono cliccabile che apra la tua applicazione per effettuare chiamate?
  • È presente una mappa cliccabile della sede dell'attività?
  • Le informazioni migliori sono a disposizione e rapide da consultare?
Il numero di ricerche e di consultazioni ai siti web effettuati tramite smartphone è in vertiginoso aumento. Prendersi cura dei tuoi utenti "mobili" è fondamentale.
 

Passo 5) Considerazioni finali e impressioni

  • Sei soddisfatto del sito che hai analizzato?
  • C'è passione, cura e dedizione in quello che hai visto?
  • Torneresti a visitarlo in un secondo momento per continuare l'esperienza di navigazione e approfondire le tematiche trattate o ne apriresti altri? Perché?
  • Sapresti fare di meglio? Se si in quali punti concentreresti la tua attenzione?

Come ho già ribadito in un altro articolo, il parere di un solo individuo non può certo essere considerato universale. Ciò nonostante questo approccio può essere un utile esercizio mentale per valutare in maniera schematica la tua "concorrenza digitale". Per ogni gruppo di voci puoi assegnare un punteggio arbitrario in modo da poter confrontare più facilmente più analisi svolte.

Per maggiore comodità, allego a questo articolo uno schema riepilogativo in formato Pdf che puoi scaricare e utilizzare per effettuare i tuoi test preliminari. Prova a valutare più di un sito e chiediti sempre cosa puoi fare per migliorare ogni singolo punto a cui hai dato un giudizio. Cogli l'occasione per personalizzare la tua analisi, inserendo ulteriori voci che ritieni interessanti da valutare e da prendere in considerazione.
 


Per ora è tutto. Se hai trovato utile questo articolo ti invito a condividerlo o a linkarlo. Per informazioni o suggerimenti, puoi contattarmi all'indirizzo di posta che trovi di fianco alla mia foto.
A presto!
 
Ultimo aggiornamento: