Meta Description: dal 2018 più spazio alla tua fantasia

Neamedia Web Agency

Il 2018 comincia con una interessante novità: Google modifica la lunghezza della Description nei risultati di ricerca, portandola da 160 a 320 caratteri. Per molti questa variazione potrebbe non significare nulla ma, se sei tra quegli attenti osservatori che si applicano ogni giorno per rendere il proprio sito uno strumento di comunicazione efficace, la novità potrebbe esserti più che gradita.

Se ti stai chiedendo di cosa parlo, allora leggi qui sotto:
 

La Description è un attributo (o tag) che puoi assegnare ad ogni pagina del tuo sito web, non visibile dagli utenti in modalità navigazione, mostrata nei risultati delle ricerche che gli utenti effettuano su Google insieme ad altri attributi come il Title e la URL della pagina indicizzata.

 

Cosa cambia adesso?

Tecnicamente nulla: hai semplicemente la possibilità di aumentare il contenuto della Description delle tue pagine e puoi farlo nella stessa modalità che hai sempre utilizzato (manuale o tramite un pannello di amministrazione).

Allo stesso tempo gli sforzi che fino ad ora hai fatto per produrre Description adeguate e accattivanti nei pochi 160 caratteri non sono stati vani. Se ti ritieni soddisfatto dei risultati che hai ottenuto e di quello che le pagine dei risultati di una ricerca (SERP) mostrano, puoi non modificarle.
 

Qual è il vantaggio?

In termini di indicizzazione sai già che questo attributo non ha alcuna influenza. Il vantaggio di avere più spazio a disposizione per la descrizione del contenuto della tua pagina sta principalmente nell'impatto che puoi dare all'utente che sfoglia i risultati della sua ricerca su Google.
 

In altri termini hai il doppio dei caratteri a disposizione per mostrare il meglio del contenuto delle tue pagine agli utenti, per convincerli a cliccare sul risultato corrispondente alla tua pagina e accedere ad essa.

 

Funzionano sempre?

Come per la precedente tipologia, non si ha mai la garanzia che il testo che inserisci nel tag Description venga preso in considerazione da Google che si riserva comunque la possibilità di utilizzare altri testi presenti nelle tue pagine (se li ritiene più indicativi e utili).

Sta alla tua abilità riuscire ad essere migliore, in poche righe, di quanto non sia un singolo paragrafo della tua pagina web.
 

E gli altri motori di ricerca?

Ad oggi non ci sono variazioni sul fronte della concorrenza che rimane con i medesimi caratteri consentiti fino ad ora. Per il prossimo futuro si vedrà.
 


Per ora è tutto. Se hai trovato utile questo articolo ti invito a condividerlo o a linkarlo. Per informazioni o suggerimenti, puoi contattarmi all'indirizzo di posta che trovi di fianco alla mia foto.
A presto!
 
Ultimo aggiornamento: