Quante tipologie di siti web esistono? Eccone una classificazione

Neamedia Web Agency

Mini premessa

Da molto tempo avevo in cantiere di realizzare una sezione, all'interno di questo sito che rappresenta il biglietto da visita della mia azienda, dedicata ad articoli di interesse generale. Dopo anni di temporeggiamenti inizio questa nuova esperienza oggi, sperando in futuro di poter dedicare un po' di tempo, di tanto in tanto, a questa nuova iniziativa.

Ebbene: perché questo articolo e perché i successivi? Semplice! Per rispondere a tutti coloro che, soffermandosi a guardare la vetrina del mio ufficio, bussano alla porta contrassegnata dalla dicitura "Agenzia di Comunicazione Integrata" chiedendo "Si ma, quindi, che fate in questo ufficio?". Inizialmente per tagliare corto e utilizzare un linguaggio più alla portata di tutti, la risposta tipica era "Web e comunicazione... cioè web, grafica pubblicitaria, studio del brand e applicazioni web... vabbè, ha presente i siti web?". Oltre che a loro, mi premeva fornire un piccolo resoconto, generale ma esaustivo e per molti forse banale (ma non per tutti), di quello che la rete e i servizi annessi offrono.

Veniamo ora all'oggetto dell'articolo.

Il termine "sito web" è in effetti un po' inflazionato e viene usato genericamente per indicare un oggetto rintracciabile su internet e che, assolvendo un suo scopo, porti visibilità a chi lo mette in rete e alla sua attività (pubblica o privata). A partire dalle origini del web, si sono avvicendati negli anni numerosi tentativi e altrettante soluzioni per presentare agli utenti dei contenuti navigabili in rete, sfociati a volte in mode e altre volte in vere e proprie rivoluzioni.

Quello che inizialmente era un sito statico, nel tempo ha quindi acquisito differenti identità, oltre che per differenti tecnologie adottate per la realizzazione, anche per lo scopo (mission) dello strumento utilizzato dai webaster. Un mondo in continua e veloce evoluzione.

Ma quante tipologie di siti web esistono? Beh, tante direi. Ecco una classificazione dei principali possibili prodotti:
 

Sito web statico

sito web statico

Un sito web statico è un oggetto creato manualmente, un insieme di pagine web, separate l'una dall'altra e indipendenti, messe in relazione da un menu che generalmente si trova sulla parte alta (Testata o Header) della pagina o lateralmente.

La caratteristica principale di un sito statico è che ogni pagina (.html o .htm) è il contenitore unico dei contenuti testuali e grafici. Ognuna di esse viene aggiornata manualmente dall'amministratore del sito mediante software che consentono di scrivere e modificare il codice html (software specifici o anche semplicemente un notepad). Una volta eseguito l'aggiornamento, i nuovi contenuti possono essere messi online mediante un software che consente di accedere al server, sul quale risiede il sito web, tramite un apposito servizio FTP.

Il vantaggio di questa tipologia di sito web risiede nella sicurezza. Il semplice codice html garantisce un difficile accesso da parte di chi, non avendo granché da fare, si diletta nella pratica del cracking (ossia la nobile arte di sfondare i siti web per creare disagi e danni al proprietario dei medesimi a scopo di lucro, diversa dall'hacking che può avere scopi ben diversi e più nobili). Tuttavia, la difficoltà ed il dispendio di tempo nella fase di aggiornamento, hanno reso i siti web statici un prodotto di diffusione limitata e destinato all'estinzione (se non già estinto).
 

Sito web dinamico

sito web dinamico

A differenza del precedente, un sito web dinamico (che non è definito dinamico per la presenza di oggetti animati all'interno delle pagine web) utilizza una tecnologia evoluta e differente. Tutti i contenuti non sono inseriti nelle rispettive pagine ma vengono da esse solamente mostrati. Una pagina web di un sito dinamico è un'entità astratta di fatto, che restituisce agli utenti una serie di testi, immagini e contenuti multimediali che risiedono all'interno di un database. Tutti i contenuti del sito sono quindi conservati all'interno di tabelle, in relazione tra di esse, che vengono interrogate tramite un linguaggio di programmazione, come ad esempio il PHP, che ne filtra i dati e genera le pagine web del sito.

Il vantaggio di un sito dinamico si esplica in una gestione molto più veloce e automatizzabile delle pagine e nella possibilità di creare e gestire i cosiddetti moduli dinamici (come gallerie immagini, gallerie video, moduli news, praticamente impossibili da amministrare con un sito statico, soprattutto nel caso di siti informativi che tendenzialmente hanno e aggiornano quotidianamente una mole di informazioni consistente).

Lo svantaggio è in un aumento del rischio in termini di sicurezza: la presenza di linguaggi di programmazione evoluti, implica il reiterarsi di funzioni e condizioni che possono manifestare, nella loro complessità, alcuni bug (difetti) sfruttabili da soggetti poco affidabili per compromettere il corretto funzionamento del sito e del server che lo ospita.
 

CMS (Content Management System)

pannello di amministrazione cms

Una ulteriore evoluzione dei siti dinamici è rappresentata dai CMS, sistemi complessi che, attraverso l'utilizzo di un pannello di amministrazione, consentono l'inserimento dei contenuti in maniera più immediata, senza necessità (salvo particolari casi) di scrivere righe di codice di programmazione. Il pannello di amministrazione consente la gestione delle pagine del sito, dei moduli dinamici e di particolari funzioni personalizzate realizzate all'occorrenza per migliorare il flusso di lavoro dei committenti, compilando automaticamente il sito web attingendo dal database e trasferendo le informazioni al template appositamente realizzato dal webmaster. Il vantaggio principale del CMS è quello di poter affidare al cliente stesso l'aggiornamento in toto o di alcune aree del sito, con un conseguente risparmio economico sul servizio di assistenza.

Lo svantaggio di questo sistema, oltre alle problematiche già citate per i siti dinamici, è per lo più di carattere grafico e comunicativo: avere a disposizione uno strumento per gestire il proprio sito web in totale autonomia e libertà non implica l'essere a conoscenza di strategie di comunicazione efficaci, avere gusto grafico nell'implementazione dei contenuti e tantomeno possedere le dovute conoscenze per gestire un prodotto realizzato ad arte da un professionista (in definitiva il fai da te non è sempre la soluzione migliore ma un ottimo sistema se si è affiancati da un esperto in materia).
 

Ulteriori tipologie di siti web

Dall'unione tra siti dinamici e CMS nascono ulteriori tipologie di sito web, ciascuna a suo modo efficace, distinguibili non tanto in funzione della tecnologia adottata ma in relazione al loro scopo.
 

BLOG (WEB-LOG)

sito web log o blog

Un sito web concepito per diffondere informazioni di carattere personale (blog personale) o informativo (rivista digitale) creando una interazione con gli utenti che possono lasciare segnalazioni e commenti negli articoli postati dall'amministratore.

La caratteristica peculiare di un blog è quella di organizzare i contenuti secondo più logiche: a differenza dei siti web, dove la logica di organizzazione è ad albero (tutte le pagine ed eventuali sottopagine sono ricollegabili ad un menu generale), nei blog vige l'esposizione a cascata degli articoli che vengono invece catalogati cronologicamente. In aggiunta all'organizzazione ed esposizione bese dei contenuti, nei blog è possibile organizzare gli articoli in categorie e/o raggrupparli secondo logiche diverse tramite i tags.

Negli ultimi anni i blog hanno visto una vera e propria esplosione, diventando prodotti di ampia diffusione ed utilizzo per qualunque tipologia di argomento. Alcune aziende hanno creato, per avvantaggiare la fruizione dei contenuti, veri e propri networks di blog, ciascuno dedicato ad una materia specifica. Oggi la funzione del blog è cambiata ed è principalmente quella informativa e divulgativa. La maggiorparte dei blog personali è venuta meno (ad eccezione di personaggi di spicco nei vari settori, come gli influencer e i guru) ed è stata soppiantata da un utilizzo massiccio dei social networks.
 

SITI AZIENDALI

sito web aziendale

Sono i siti web che costituiscono la vetrina online di una attività.
I siti aziendali forniscono tutte le informazioni ed i recapiti necessari per far conoscere l'azienda agli utenti. Non possono mancare in questi casi tutti i contenuti informativi organizzati in un menu ad albero, in pagine e sottopagine, che mostrano nel dettaglio la mission dell'azienda, le sue peculiarità, la gamma dei servizi e dei prodotti offerti, i recapiti e una mappa di riferimento.

L'obiettivo primario di questa tipologia di siti web è quello di rispondere ad una esigenza degli utenti, in merito a servizi e prodotti personalizzati o di più ampia diffusione. In un sito aziendale è fondamentale la presenza di uno o più moduli di richiesta informazioni, spesso affiancati da ulteriori servizi o materiali a disposizione dei clienti in aree pubbliche o riservate.
Molto spesso, soprattutto nel caso di aziende dotate di una sala stampa, sono anche presenti contenuti informativi, gestiti in genere tramite aree news e articoli di settore.

Grazie alla nascita dei CMS, le aziende riescono oggi a gestire i propri contenuti in maniera più efficiente, affidando la gestione del proprio sito a personale interno (supervisionato da uno staff tecnico e comunicativo esterno o interno che gestisce le questioni più complesse), abbattendo i tempi di attesa tipici di un supporto totalmente esternalizzato che, fino a qualche anno fa, era indispensabile.
 

SITI ISTITUZIONALI

sito-web-istituzionale

Pensati principalmente per enti pubblici e associazioni affini, questa tipologia di sito web è molto più complessa dei normali siti web aziendali. In genere l'albero di navigazione è molto più esteso, spesso suddiviso in più gerarchie per poter meglio soddisfare le richieste degli utenti. Data la consistenza degli argomenti i siti istituzionali sono in genere dotati di un modulo di ricerca interno, in grado di facilitare la reperibilità dei materiali in esso presenti.

Un sito web istituzionale offre in genere servizi al suo vasto pubblico, anche in questo caso in forma libera o mediante specifiche aree riservate; la gestione è affidata a moduli dinamici realizzati su misura, creati appositamente in funzione delle esigenze dell'ente e delle proprie procedure. La struttura dei siti istituzionali è distinguibile per densità del materiale contenuto e dalla presenza, spesso necessaria di colonne laterali (1 o 2 in genere) con dettagli e rimandi ulteriori a quanto discusso nella colonna principale centrale delle pagine (links esterni o ad altre pagine dello stesso sito, allegati in diverso formato da scaricare, dossier, specifiche o approfondimenti).

Non mancano aree informative gestite mediante moduli news o di articoli tematici e di approfondimento, creati per evidenziare periodicamente i contenuti più rilevanti e per agevolare percorsi e pratiche altrimenti svolgibili presso uffici preposti.
 

SITI PORTFOLIO

sito web con portfolio

Utilizzato da chi svolge libera professione, il sito web portfolio è un catalogo online dei servizi offerti dai professionisti che racconta, grazie all'utilizzo di gallerie immagini, l'esperienza maturata nel campo.

Il sito portfolio generalmente punta su un impatto grafico elevato, dato che lo scopo unico è quello di sorprendere il potenziale cliente e accattivarne l'attenzione. Può considerarsi l'evoluzione del biglietto da visita. I menu di questo tipo di siti è spesso scarno se non assente (oggi molti puntano sul sito monopagina, veloce da scorrere su tutti i supporti), limitandosi alla presenza dei recapiti principali e, oltre alle gallerie dei lavori svolti, eventualmente organizzate in album, alla pagina del "chi sono".
 

SITI DI COMMERCIO ELETTRONICO

sito di commercio elettronico

Sono siti naturalmente dinamici dedicati esclusivamente alla vendita di prodotti online. Nella classificazione dei siti web però, il commercio elettronico può essere presente in una duplice forma. Non tutte le aziende che si affacciano sul mondo del web per vendere il proprio lavoro hanno un catalogo prodotti molto esteso. Capita anzi che i prodotti siano davvero pochi (ad esempio un produttore di vini che abbia una sola linea di prodotti di nicchia) e specifici per particolari esigenze, mentre in altri casi l'azienda può vandare un ventaglio di offerte davvero enorme (una libreria online, un negozio di abbigliamento o ancora un negozio di prodotti elettronici ed informatici).

Nel primo caso abbiamo un approccio più artigianale, un sito web vero e proprio, con un nutrito menu di navigazione che punta probabilmente a far conoscere la storia dell'azienda, la sua evoluzione, cercando di accattivare l'attenzione degli utenti puntando sulla narrazione ed il coinvolgimento emotivo. Nel sito, oltre ai contenuti narrativi, troverà spazio un modulo dinamico per la visualizzazione e l'acquisto dei prodotti.

Nel secondo caso invece l'approccio è decisamente più commerciale: l'attenzione alla storia e al coinvolgimento emotivo lasciano lo spazio al carrello elettronico completo che non è più un modulo installato all'interno del sito ma è il sito stesso. Ogni parte del carrello, dalle schede descrittive alle procedure di acquisto, segue un percorso logico che porta l'utente direttamente all'acquisto e consente all'azienda, tramite un pannello di amministrazione, di controllare il processo di vendita in ogni sua fase e con estremo dettaglio, di impostare offerte e variabili sui costi, di elaborare statistiche complesse sulle vendite, creare pacchetti, di gestire in automatico il magazzino dei prodotti, di tracciare le spedizioni ed infine di generare le fatture per i clienti. Tali software consentono di creare diverse tipologie di prodotto (semplice, virtuale, configurabile, bundle...), gestibili in categorie o in negozi separati, e un'ampia gamma di funzioni accessorie.
 

MOTORI DI RICERCA

motore di ricerca

Il motore di ricerca è di fatto un sito che gestisce enormi quantità di dati, rilasciando attraverso uno strumento di ricerca una serie di risultati agli utenti, più o meno pertinenti, elencati secondo una graduatoria di rilevanza.
La funzione del motore di ricerca si esplica in due momenti principali: raccolta dati e restituzione dati.

La raccolta dei dati viene effettuata, mediante procedure automatiche; consiste nell'analisi completa di tutto il materiale presente sulla rete attraverso i cosiddetti "spider", codici o software che scansionano pagina per pagina (almeno questo è il loro intento) ogni sito al quale è permesso accedere. La raccolta viene stilata principalmente in base ai testi rintracciati nelle pagine e negli specifici tags presenti nel loro codice, dato che ad oggi non è ancora possibile effettuare scansioni su script, testi contenuti nelle immagini, e particolari oggetti di altro genere (comei video o i filmati realizzati in flash).

La fase di analisi termina con la compilazione di un database di risorse che viene interrogato indirettamente dagli utenti che effettuano una ricerca nel motore. Ad ogni ricerca viene stilato quindi un elenco di risultati pertinenti, sulla base di tutti i parametri presenti nel database, e mostrato all'utente, suddiviso in pagine.

Alcuni dei parametri più conosciuti, utilizzati dai motori di ricerca per catalogare i siti web presenti nella rete sono:

  • Età del dominio ed affidabilità;
  • Pertinenza dell'argomento con la chiave di ricerca inserita dall'utente;
  • Autorità del sito;
  • Frequenza di aggiornamento delle pagine;
  • Originalità dei contenuti

Naturalmente i parametri sono di gran lunga più numerosi di quelli appena elencati a titolo di esempio, la maggior parte dei quali ancora segreti.
 

PORTALI WEB

portale web

Sono siti che raccolgono molteplici informazioni e fungono da porta di ingresso ad una serie di servizi ed informazioni utili agli utenti; in genere pluritematici, i portali web possono dedicarsi anche a target più limitati e a tematiche più ristrette, allo scopo di aumentare il livello di specializzazione dei propri contenuti.

Tramite i portali, gli utenti possono accedere ad ulteriori risorse, in maniera più logica e ordinata, in esso linkate e organizzate in categorie, a forum di discussione, ad elenchi e a strumenti di ricerca avanzati. In linea generale ogni utente ha a disposizione una propria home personalizzabile mediante strumenti che consentono di mettere in evidenza risorse e servizi specifici, facilitandone l'accesso e rendendo l'esperienza di fruizione più gradevole e immediata.
 

SITI WIKI

sito web wiki

Lo scopo di questo tipo di siti web è principalmente quello di erudire gli utenti. Le tematiche affrontate dai siti wiki possono essere le più disparate, dalla cultura generale ad argomenti più specifici. Un sito wiki può essere anche un utile supporto a manualistica disponibile online.

Anche se il suo aspetto agli utenti è quello di un sito, di fatto un sito wiki è un vero e proprio software enciclopedia che, oltre a mettere a disposizione informazioni, consente a tutti gli utenti, tramite una semplice procedura, di arricchire, attraverso un sistema di collaborazione, i contenuti già presenti nelle pagine e archiviati in un database generale, di modificarli o di inserirne dei nuovi.

Lo spirito che c'è dietro ai siti wiki è quindi quello di creare un contenitore, libero e a disposizione di tutti, di conoscenza ed esperienza condivisa.
 

SOCIAL NETWORK

social network

Nati allo scopo di interagire con la sfera sociale degli utenti che condividono la propria esperienza, gusti ed interessi, di creare relazioni virtuali e dare ampia visibilità a personaggi di spicco ed influencer, i social networks (come Facebook, Pinterest, Google+, Twitter, Linkedin e altri) vivono oggi un periodo di grande espansione.
In Italia il boom si è verificato quando Facebook è diventato il Social di uso comune, aprendo la porta a tutti gli altri strumenti affini. Oggi ogni social network cerca di trovare una propria nicchia tra gli utenti, in funzione delle esigenze degli stessi, delle mode e delle fasce di età.

Sebbene ogni social conservi la propria identità (generalizzando emerge che Linkedin è orientato al lavoro, Twitter all'opinionismo, Facebook al passatempo, Google+ alla sfera degli influencer in campi specifici), il lato comune di tutti i social è quello di dare all'utente la possibilità di condividere, seppur in forma diversa, le proprie emozioni, le proprie passioni, sensazioni, esperienze e pareri in qualunque momento, tramite un'interfaccia web o mediante un'app progettata per smartphone e tablet. Ogni utente ha a disposizione una bacheca generale dove può confrontarsi con le persone afferenti alla propria cerchia di amici e un profilo personale tramite il quale pubblica i propri "post" in forma testuale, grafica o video, arricchendo il proprio contenuto con links e Tags.

Anche in questo caso, come derivato dell'esperienza dei blog, i social network organizzano i contenuti principalmente in ordine cronologico, applicando a questa logica generale ulteriori filtri (gusti, preferenze, tendenze e intensità del rapporto e dalla condivisione con gli altri iscritti) per migliorare l'esperienza di interazione.
 

FORUM DI DISCUSSIONE

software e applicazione cloud

Il forum di discussione ė un ambiente all'interno del quale una comunità di persone interagisce liberamente, scambiando informazioni e argomenti di varia natura. Così come per i siti wiki, lo scopo è la condivisione di contenuti, con la differenza che l'approccio è, nel caso dei forum di discussione, attivo.

Solitamente è prevista una iscrizione che consente agli utenti di scegliere un proprio nome (Nickname) e eventualmente una immagine rappresentativa (Avatar). Tramite accesso autenticato gli iscritti al forum possono inserire nuovi argomenti di discussione (Topic) o commentare attraverso un messaggio (Post) argomenti esistenti, dando il loro contributo e aiuto a coloro che segnalano un problema che non sono in grado di risolvere o che semplicemente chiedono un parere agli altri utenti.

Tutti i Post assumono, in ciascun Topic, una disposizione gerarchica ad albero. Tramite questo sistema ogni singolo utente può intervenire genericamente sul Topic o più dettagliatamente su un post specifico, digitando semplicemente del testo o ampliando il loro intervento mediante immagini, emoticons e eventualmente links.

All'interno di un forum convivono diverse tipologie di utenti, ciascuno con un proprio ruolo specifico:

  • Amministratori, che gestiscono l'intera piattaforma sotto tutti gli aspetti;
  • Utenti, che animano il forum inserendo i propri argomenti o rispondendo con i propri post alle discussioni già esistenti;
  • Moderatori, che vigilano sull'andamento delle discussioni assicurandosi che il forum sia utilizzato correttamente e senza abusi da tutti gli utenti, nel rispetto delle regole dettate dal disclaimer al quale si aderisce all'atto dell'iscrizione;
  • Ospiti (Guest), che non essendo iscritti al forum possono esclusivamente osservare le discussioni esistenti, con i relativi post, senza poter intervenire attivamente su di esse.

Il sistema di iscrizione assicura agli utenti che aprono nuovi Topic di essere aggiornati costantemente di ogni intervento degli altri utenti mediante segnalazioni via mail.
 

APPLICAZIONI CLOUD

software e applicazione cloud

Sono dei software che girano su web, non avendo la necessità di essere intallati su un computer, pensati ad esempio per agevolare le aziende nella gestione delle pratiche e procedure interne, nel rapporto con il personale, e nella gestione di magazzini e fatturazioni. Trovano ampia diffusione anche come progetti che favoriscono l'interazione tra utenti e software, allo scopo di fornire servizi mediante appositi moduli dinamici. Caratteristica peculiare delle applicazioni cloud è di consentire il salvataggio dei dati in server remoti, in modo che siano sempre accessibili tramite connessione internet attraverso l'uso di un comune browser web.
 

Di ultima generazione sono i siti web responsive (trattati con maggior dettaglio nell'articolo Sito web responsive, cos'è e a cosa serve), realizzati con un design in grado di modellare i contenuti del sito in funzione del supporto con il quale quest'ultimo viene visualizzato (Smartphone, Tablet, Smart TV, Desktop e Notebook), migliorando l'esperienza di navigazione degli utenti e garantendo sempre una perfetta ottimizzazione e fruibilità del sito.


Per ora è tutto. Se hai trovato utile questo articolo ti invito a condividerlo o a linkarlo. Per informazioni o suggerimenti, puoi contattarmi all'indirizzo di posta che trovi di fianco alla mia foto.
A presto!
 
Ultimo aggiornamento: